Emergenza Coronavirus, il San Vincenzo devolve un contributo alla Misericordia e alla Croce Rossa Italiana

I giocatori e la società del San Vincenzo hanno voluto dare il loro contributo per l’emergenza Coronavirus. Gli amaranto hanno rotto il cosiddetto “bussolo” delle multe e hanno donato i soldi alla Misericordia e alla Croce Rossa di San Vincenzo per presidi medici e materiali medici di protezione del personale di emergenza. “Una lodevole iniziativa volontaria dei giocatori, anche non sanvincenzini, ma residenti nei comuni limitrofi, che hanno deciso di donare questi soldi in beneficenza, sottraendoli ai fondi societari, che avrebbero utilizzato per loro attività” ringrazia la Misericordia, così come il presidente della Croce Rossa Italiana Enrico Tiengo “Il ricavato raccolto dalla squadra dimostra un grande senso di attenzione con dei valori verso questa emergenza sanitaria che fa onore a loro e alla società”. Nella foto il presidente del San Vincenzo Di Marco e il capitano Niccolò Sparapani mentre consegnano l’offerta alla Croce Rossa Italiana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *